Drop SS21 Universe : -50% di sconto fino ad esaurimento scorte!

0

Il tuo cestino è vuoto

Akira Retrospective sur l Avenir
settembre 18, 2020

Akira: retrospettiva sul futuro

9 minuti di lettura

Akira inizia con un gigantesco lampo di luce, segnalando un'esplosione che decima il Tokyo 1980 e ha iniziato la terza guerra mondiale. Il film avanza poi fino al 2019, quando la metropoli è stata ricostruita in neo-Tokyo e si prepara ad ospitare i Giochi Olimpici (significa qualcosa per te?). Tre decenni dopo l'uscita del film, quando un netto anti- cyberpunk all'orizzonte, è interessante chiedersi perché si parla ancora di Akira e cosa significa oggi.

In occasione della nuova uscita nelle sale del classico cyberpunk, scopriamo questo articolo Akira: retrospettiva sul futuro .


Nascita di un grande classico giapponese

akira cinéma japonais animation manga tragédie asiatique créatures

Ritorno nel mondo reale Akira scatena un'esplosione di un altro tipo. Il film, uscito nel luglio 1988, ha ispirato un'intera generazione di creatori a Giappone e ha contribuito a promuovere i cartoni animati in Occidente. Proprio come il suo antagonista Tetsuo, Akira si è infiltrato in ogni fessura immaginabile della cultura pop: dalla musica dance ai grandi marchi di streetwear al film di Steven Spielberg "Ready Player One". Allo stesso tempo, Akira può probabilmente essere meglio descritto come un fenomeno singolare e unico nel suo genere, che si è verificato in un momento in cui le ambizioni e i budget del settore giapponese l'intrattenimento era a un livello senza precedenti.

Akira, un inizio senza onde

Akira nasce nel dicembre 1982 come serie manga sulle pagine del Young Magazine di Kodansha. È stato creato da Katsuhiro Otomo , originario di Tome, Prefettura di Miyagi, che ha iniziato come autore e illustratore di manga nel 1973. Alla fine divenne Magnum di Otomo, operando per otto anni e riempiendo sei volumi delle dimensioni di un elenco telefonico. Tuttavia, i temi che dominavano il manga originale erano presenti anche nei primi lavori dell'autore, come "Fireball" e "Domu", che presentavano città distopiche , rivoluzionari, motociclisti punk e poteri psichici.

Proprio come Akira, questi primi lavori presentavano anche schizzi incredibilmente complessi e ritmo cinematografico. Vestiti così cardigan kimono o questo giacca giapponese generalmente illustrano questi universi spettrali e oscuri. Ambientato nel 2019 nella città distopica di Neo-Tokyo, Akira è incentrato su una banda di motociclisti che viene coinvolta nel destino della città stessa quando uno dei suoi membri, Tetsuo, ha un alterco con uno strano ragazzo dotato di poteri psichici. Questo incontro attiva un potere latente all'interno di Tetsuo: un potere pericolosamente vicino a quello una volta esercitato Akira , un bambino che si dice abbia avuto a che fare con la distruzione della città e l'inizio della terza guerra mondiale.

akira moto film nippon genres mangaka

Akira è stato un successo tra i lettori di Young Magazine. Pochi anni dopo la pubblicazione del manga seriale, fu deciso che il lavoro di Otomo diventerebbe un lungometraggio d'animazione - e non un film qualunque. Akira ha ricevuto il budget più grande di qualsiasi film d'animazione fino ad oggi - oltre un miliardo di yen. In un'intervista del 1988, Otomo è stato piuttosto disinvolto su come è nato il film, dicendo: "Avevo già fatto animazione e conoscevo persone del settore, quindi ci ho pensato. Ho detto: perché non provare a fare un film d'animazione? " In realtà, la realizzazione di Film d'animazione il più costoso mai realizzato era molto più difficile di quanto avesse immaginato. Nessuna azienda aveva le risorse finanziarie, o la manodopera, per creare un progetto delle dimensioni di Akira.

Un investimento globale senza precedenti in Giappone

Invece, diverse aziende, tra cui l'editore Kodansha, il distributore Toho e lo studio di anime TMS, si sono uniti per formare quello che hanno chiamato il Comitato Akira . Il comitato potrebbe aver fornito i finanziamenti, ma Akira è rimasta, creativamente parlando, nelle mani di Otomo. L'autore di manga giapponese , che aveva diretto solo due cortometraggi animati prima di dirigere il film, ne è stato il regista e il co-sceneggiatore, e ogni aspetto della produzione scorreva attraverso di lui.

La produzione del film ha riunito alcuni degli animatori più talentuosi del settore, tra cui Koji Morimoto, Hiroyuki Okiura, Toshiyuki Inoue e Takashi Nakamura, nomi che ancora oggi attivano le ghiandole salivari di molti fan. animato . Negli anni '60, Osamu Tezuka, che creò il "Tetsuwan Atomu" (noto anche come " Astro ragazzo "), ha stabilito il modello che le produzioni di animazione giapponesi seguono ancora generalmente: incapaci di competere con il gigante dell'animazione Disney e altri giocatori in termini di budget, gli studi di anime sono stati costretti a impiegare "animazioni limitate" in cui gli illustratori producevano animazioni meno realistiche e più stilizzate, con frame rate inferiori, per risparmiare tempo e denaro. Tuttavia, Akira sarebbe diverso.

Kimono Cardigan

L'enorme budget ha permesso alla squadra di beneficiare di lussi raramente utilizzati nella storia del animazione giapponese , comprese le voci preregistrate per una perfetta sincronizzazione labiale delle sillabe, l'uso precoce di fotogrammi di base generati dal computer e, soprattutto, enormi fotogrammi al secondo che hanno dato al film una fluidità tutt'altro che limitata. Akira rilasciato il 16 luglio 1988 ed è stato generalmente ben accolto. "Meglio conosci il lavoro di Otomo, maggiori saranno le tue aspettative", ha scritto Nozomi Omori in Kinema Junpo, il rivista cinematografica il più importante del paese. E la versione cinematografica di Akira risponde meravigliosamente a quelle aspettative".

Nell'edizione di Kinema Junpo, Akira è arrivato al quarto posto in un sondaggio dei film preferiti dai lettori nel 1988. Affronta una forte concorrenza nel campo dell'animazione: "Il mio vicino Totoro" e "La tomba. lucciole" da Studio Ghibli esce anche lo stesso anno. Alla fine della sua corsa teatrale, Akira ha incassato 750 milioni di yen al botteghino, meno del massiccio budget del film, ma più che sufficiente per essere considerato un successo. Tuttavia, gli elogi per il film non sono stati privi di difetti. L'Asahi Shimbun ha citato gli spettatori che escono dai cinema che si sono lamentati del fatto che la storia fosse difficile da seguire. In genere, Akira aveva funzionato bene lo stesso in Giappone. Ma per assicurarsi la sua reputazione di leggenda, Akira ha dovuto viaggiare in Occidente.

L'influenza di Akira all'estero

akira personnage animé japonais cinéma asiatique

Oggi, la licenza di distribuzione all'estero di Film d'animazione giapponesi è un'industria multimilionaria. Alla fine degli anni '80, tuttavia, a parte alcuni titoli fortemente occidentalizzati, gli anime erano praticamente sconosciuti. Ma la situazione stava per cambiare.

Akira arriva nel mondo anglosassone, ma non solo

Negli USA, Akira ha debuttato ufficialmente il giorno di Natale del 1989. Un mini-annuncio lo ha reso noto nelle principali città del paese all'inizio del 1990, prima di essere mostrato su larga scala nei teatri d'arte e nei teatri di prova lo stesso anno. Otomo si è recato negli Stati Uniti per la prima newyorkese del film nell'ottobre dello stesso anno. Il film è stato distribuito da Streamline Pictures, uno dei primi licenziatari americani di anime co-fondato da Carl Macek, che aveva adattato con successo un gruppo di serie di robot giganti dal Giappone in "Robotech" all'inizio degli anni '80.

akira affiche dessins animés japonais

Streamline ha anche trasmesso il film in video in seguito. UK, Akira è stato proiettato all'Institute for Contemporary Arts di Londra nel gennaio 1991. Laurence Guinness, dell'etichetta musicale Island Records, ha partecipato alla prima e ha convinto la compagnia a consentire la distribuzione del film in video amatoriale - una mossa che, secondo McCarthy, "ha dato il via al boom in animato nel Regno Unito. "Oltre all'inglese, il film è stato infine doppiato in tedesco, francese, spagnolo e sottotitolato in molte altre lingue. Ha anche ricevuto un doppiaggio in italiano.

Recensioni giapponesi e globali, per quanto contrastanti

Alcuni grandi recensioni di film del tempo ha rifiutato il film. Jonathan Rosenbaum, che scrive per il settimanale Chicago Reader, lo ha definito "infinito" e "equivalente al più noioso di tutti i giochi per computer possibili". Altri, invece, sembravano essere d'accordo. Edna Fainaru, che ha scritto per Variety, ha chiamato il film giapponese di "notevole realizzazione tecnica", con "un design fantasioso e dettagliato". Richard Harrington del Washington Post ha scritto che era "intellettualmente provocatorio ed emotivamente coinvolgente".

Roger Ebert lo definì "molto cruento, molto macabro, ma divertente". Nel frattempo, i fan di fantascienza le cui pompe erano state innescate da film come "Blade Runner", la fiction di William Gibson e la piccola quantità di anime su cui erano riusciti a mettere le mani in quel momento, ora generalmente descrivono Akira come un film che ha cambiato le loro vite. "Trent'anni dopo, questo è ancora uno dei film politici più audaci, fantasiosi e diretti mai realizzati", afferma McCarthy. "Il film immaginava che Tokyo era così alla moda che la gente avrebbe ucciso - o sarebbe morta - per vivere lì ", dice.

néo tokyo akira cyber punk shonen onirique

Un effetto diretto sull'immagine della città di Tokyo

Akira era "cool Japan" prima che il termine fosse adottato ufficialmente dai burocrati del governo. A differenza dei simpatici personaggi di " Pokemon "che sarebbero diventati gli ambasciatori culturali del Giappone un decennio dopo, l'ultraviolento Akira aveva un vantaggio, un vantaggio rafforzato dal contesto storico dell'epoca". Giappone era vista come una minaccia economica, proprio come pensiamo alla Cina di oggi ", afferma Horn.

“Oggi parliamo per il Giappone di "soft power", ma all'epoca c'era la sensazione che forse anche questo potere sarebbe stato duro. Conosci le loro macchine, conosci la loro elettronica, e ora ecco i loro film... 'Akira , c'era questa strana vibrazione. Sai, forse il Giappone prenderà davvero il sopravvento." " Ghost in the Shell ", un altro film d'animazione di successo con temi cyberpunk che è stato rilasciato nel 1995, è stato persino coprodotto con i fondi del distributore britannico Manga Entertainment, originariamente creato da Island Records per pubblicare Akira.


Un'eredità cinematografica giapponese duratura

akira 2020 moto films asiatiques grand écran

Tra 30 anni, Akira mai veramente scomparso. L'influenza di lunga data del film su Hollywood è stata ben documentata, con uscite come "The Matrix", "Inception", "Looper", "Chronicle" e "Stranger Things" che ne hanno tratto ispirazione. Più recentemente, la famosa motocicletta di film giapponese è apparso in "Ready Player One". Nel 2002, la Warner Bros. si è assicurato i diritti per un remake live-action di Akira, ma il progetto è bloccato nel limbo dello sviluppo. In Giappone , coloro che hanno lavorato sotto Otomo - Satoshi Kon, Takashi Nakamura e Hiroyuki Okiura, solo per citarne alcuni - sono diventati registi di anime a pieno titolo.

Influenze al di fuori dei manga e del cinema giapponese

Akira ha cominciato a influenzare altri aspetti del cultura pop anche. All'inizio degli anni '90, le pubblicità per l'uscita di video amatoriali si fecero strada su reti via cavo come MTV. Poco dopo, una clip del film è stata utilizzata nel video musicale di "Scream" di Michael e Janet Jackson. Anni dopo, Kanye West ha riprodotto alcune scene del suo video musicale per "Stronger", in seguito twittando che " Akira "E" There Will Be Blood "sono anche i miei due film preferiti di tutti i tempi".

Cosplay Kimono

Nel frattempo, campioni di colonna sonora La poliritmia e il doppiaggio inglese del film si sono fatti strada su brani di artisti come Underworld, Sunbeam, Atari Teenage Riot, Pop Will Eat Itself, Sonic Subjunkies e molti altri. A metà degli anni '90 si sentivano i suoni di Akira nei club e nei luoghi underground di tutto il mondo. Akira ha anche influenzato il modo in cui le persone si vestivano. Tracce del logo emblematico della capsule del film giapponese - "buono per la salute, dannoso per l'istruzione" - sono stati trovati su centinaia di giacche di pelle nel corso degli anni.

Questa influenza manga si trova ancora in molti articoli di moda giapponese, come questo cappellino da baseball o questo Maglietta giapponese . Nel 2017, il marchio di streetwear Supreme ha lanciato una serie di camicie, maglioni e giacche Akira. La collezione è andata esaurita in pochi minuti. Per alcuni, l'accettazione culturale è profonda. "Cartoni e fumetti una volta erano pensati per geek, idioti e perdenti", afferma Peacock. "Ora se ti guardi intorno, voglio dire che abbiamo vinto." Detto questo, se Akira può essere considerato il primo anime del suo genere, può anche, per molti versi, essere considerato l'ultimo.

Un'era passata dell'animazione giapponese?

Akira è uscito nel 1988, al culmine della bolla economica in Giappone, quando spendere oltre un miliardo di yen in un film d'animazione non sembrava una cosa assurda. Appena pochi anni dopo, il "decennio perduto" di Giappone era in corso. Mentre i film e le serie d'animazione post-Akira hanno affrontato gli stessi temi cyberpunk, nessuno ha raggiunto lo stesso livello di spettacolo - o quello che il collezionista Peacock chiama "l'aspetto semplice del film". Secondo Horm: "C'era questo problema, che è diventato quasi un cliché. La gente stava entrando negli anime, facendo, ho visto Akira, che aspetto ha Akira?" Otomo sembrava avere poco interesse a ripetersi.

akira explosion fantasy dramatique

Il regista - che è stato inserito nell'Ordine delle Arti e delle Lettere di Francia nel 2005 - ha continuato a scrivere o dirigere molti altri film d'animazione, ma nessuno era nello stesso stile. cyberpunk . Il suo "Steamboy", uscito nel 2004, aveva valori di produzione che, in un certo senso, rivaleggiavano con quelli di Akira , ma la sua trama è stata ampiamente attaccata dalla critica. Nonostante tutto il suo spettacolo (e nonostante la sua narrativa a volte confusa), Akira ha finito per raggiungere un pubblico che va oltre la semplice animazione appariscente. il Neo-Tokyo Otomo era piena non solo di alta tecnologia, ma anche di espansione urbana, disaffezione e disordini.

Ispirato da eventi reali, Otomo evoca l'era del dopoguerra, l'atmosfera post-nucleare degli anni '50, i movimenti studenteschi degli anni '60 e l'ondata di "nuove religioni" negli anni '70 e '80. "Otomo ha sollevato interrogativi sui giovani delle città, sulla giustizia sociale, corruzione e credulità pubblica che rimangono senza risposta”, afferma McCarthy. I personaggi di Akira potevano avere superpoteri, ma non erano supereroi. Erano orfani, punk, emarginati ai margini della società, personaggi con cui gli spettatori di tutto il mondo si identificavano. "Questi sono gli emarginati nella società - coloro che non appartengono alla compagnia giapponese - quali sono i più intriganti da disegnare ", ha detto Otomo in un'intervista per promuovere la sua cravatta del 2017 con il marchio di streetwear Supreme.



Il regista era chiaroveggente, non solo per quanto riguarda Olimpiadi di Tokyo 2020 , ma anche riguardo al pericolo dei culti religiosi - Aum Shinrikyo pochi anni dopo effettuò il suo attacco con il gas sarin alle linee della metropolitana di Tokyo - e l'instabilità traballante di una società che, almeno durante gli anni '80, sembrava quasi impervia. Se gli ultimi tre decenni sono indicativi, sono anche più intriganti da guardare alla luce di Akira .



Vedi articolo completo

Top 20 des Activites a Faire au Japon en Famille
Top 20 des activités à faire au Japon en famille

gennaio 18, 2022 11 minuti di lettura

Si vous prévoyez de partir au Japon en famille, jetez un œil à ces 20 activités. Vous allez ainsi passer un séjour japonais familial et inoubliable.
Squid Game 7 Animes Jeux et Films Japonais de Meme Genre
Squid Game : 7 animés, jeux et films japonais de même genre

gennaio 14, 2022 6 minuti di lettura

Si vous avez aimé la série Squid Game, découvrez sans plus attendre d'autres animés, jeux vidéos, séries et films japonais sur le thème des jeux de mort.
Petit Guide de Survie Pour Les Monstres Japonais de L Hiver
Petit guide de survie pour les monstres japonais de l'hiver

gennaio 06, 2022 5 minuti di lettura

Si vous désirez voyager au Japon pendant l'hiver, ou simplement vous renseigner sur la culture nippone, découvrez les monstres japonais liés à l'hiver.