Drop SS21 Universe : -50% di sconto fino ad esaurimento scorte!

0

Il tuo cestino è vuoto

Coronavirus Japon
aprile 01, 2020

Il Coronavirus in Giappone

5 minuti di lettura

Il nuovo virus Coronavirus COVID-19 è una malattia virale epidemica responsabile di febbre, infezioni del tratto respiratorio e digerente che dilaga negli esseri umani. La sua presenza si è diffusa in tutto il mondo in misura maggiore o minore dall'inizio della sua diffusione in una provincia della Cina (da un pipistrello) nel dicembre 2019.

Proviamo a riassumere la situazione sanitaria, umana ed economica indotta dal Coronavirus in Giappone.

La situazione in Giappone riassunta in poche cifre

Test Infection Coronavirus

Sfortunatamente, il Giappone non è immune alla pandemia che imperversa in tutto il mondo da dicembre 2019: COVID-19. Mentre la maggior parte dei paesi interessati pratica un contenimento più o meno rigoroso, il Giappone non ha pronunciato alcuna misura per avvicinarlo.

Questa malattia infettiva può essere grave (necessità di rianimazione per alcuni casi identificati) o addirittura mortale, il che la rende un'emergenza di salute pubblica (non è stata ancora sviluppata alcuna vaccinazione). È una malattia con virus, della classe delle malattie infettive. I suoi sintomi si possono riassumere in febbre, tosse ed eventuali complicanze respiratorie o emorragiche, con un periodo di incubazione di circa 15 giorni. La trasmissione del virus da uomo a uomo è la principale fonte di preoccupazione per questa nuova epidemia (una persona infetta può infettare da due a tre persone).

Allo stato attuale, i dati cumulativi dei pazienti rilevati positivi per COVID-19 nel territorio giapponese mostrano che la provincia di Tokyo è la più colpita, con 212 pazienti che sono stati individuato dall'inizio dell'epidemia. L'isola di Hokkaidô, finora il luogo più colpito, ha ora 167 casi confermati in totale e quindi è seconda in termini di casi confermati.

Casquette Ecriture Japonaise

Le zone più colpite sono poi rispettivamente le Prefetture di Aichi, Osaka e Hyôgo. Il paese ha attualmente circa 1.300 persone che sono risultate positive al test COVID-19 dall'inizio dell'epidemia. Considerando la popolazione complessiva del Giappone di circa 125 milioni, questa rimane una cifra molto bassa rispetto ad altri paesi colpiti.

Questa contaminazione relativamente piccola del Paese può in parte spiegare le poche misure adottate dal governo giapponese. Tuttavia, la curva dei contagiati sale per il Giappone come per gli altri Paesi interessati. La giornata del 25 marzo ha visto un numero record di contagiati dall'inizio dell'epidemia nella Prefettura di Tokyo: 41 persone. All'inizio di marzo, il bilancio delle vittime di COVID-19 in Giappone era di 14 a livello nazionale dal primo caso confermato, una cifra incredibilmente bassa dato il tasso di mortalità del virus in Europa. / p>

T Shirt Imprime

Tuttavia, il tasso di contagio del virus è elevato, il che lo rende un vero problema di salute pubblica. I pazienti confermati che hanno contratto il virus e i casi sospetti dovrebbero essere isolati attraverso ricoveri o centri di cura.

Le cifre elencate per Giappone non includono i passeggeri e l'equipaggio della nave da crociera Diamond Princess. Attraccato in Giappone all'inizio dell' epidemia di COVID-19, il transatlantico Diamond Princess rimane uno degli epicentri della diffusione del virus. Ai casi elencati sul territorio giapponese si aggiungono quindi quelli che sono stati raggiunti sulla nave. Delle 3.700 persone messe in quarantena sul transatlantico, quasi 700 passeggeri sono stati infettati, provocando 43 morti di diverse nazionalità.


Diffusione del Coronavirus COVID-19: l'eccezione giapponese

Masque protection Coronavirus Japon

Sembra che il Giappone abbia adottato relativamente poche misure per contrastare la diffusione del virus COVID-19. Nessun contenimento è stato pronunciato dalle autorità sanitarie per combattere il virus e le frontiere del Paese sono ancora aperte. Tuttavia, è stato raccomandato ai residenti dal Ministero della Salute di non lasciare il territorio, salvo casi di forza maggiore. Tuttavia, il numero di persone infette è molto inferiore a quello di altri paesi colpiti dalla pandemia.

Per cercare di spiegare questa così lenta progressione del micidiale virus in Giappone, sembra essenziale evocare lo stile di vita dei giapponesi, che hanno un grande senso dell'interesse comune e dell' igiene . Infatti, se non è stata imposta alcuna misura di contenimento, e se gli assembramenti non sono stati formalmente vietati in Giappone, le autorità hanno comunque raccomandato agli abitanti di astenersi.

Ecco come gli stessi giapponesi hanno adottato i giusti riflessi, evitato assembramenti e luoghi pubblici e adattato il proprio funzionamento quotidiano ai vincoli indotti dal virus (dal telelavoro ad esempio). La disciplina dei giapponesi è stata di grande aiuto di fronte all'epidemia. Gli operatori sanitari sono ancora molto mobilitati nelle cliniche e negli ospedali per affrontare questa infezione.

Allo stesso modo, i giapponesi attribuiscono grande importanza all'igiene e raccomandazioni sanitarie. Si prendono molta cura e si interessano molto alla pulizia. Non è raro in Giappone vedere persone per strada indossare mascherine protettive. Sia durante un periodo influenzale stagionale o come semplice precauzione altruistica in caso di raffreddore o altra malattia, i giapponesi hanno saputo generalizzare l'uso di mascherina antinquinamento e altre dispositivi di protezione .

Per alcuni è addirittura diventato un accessorio di moda a sé stante. È quindi facile capire che i pochi portatori di COVID-19 in Giappone sapevano di non diffondere il virus, così come le persone sane sapevano di non contrarre il virus.

Conseguenze del Coronavirus sull'attività nazionale giapponese

Masque Coronavirus argent

Al di là del bilancio umano del COVID-19 in Giappone, sembra importante affrontare l'aspetto finanziario di questa pandemia e, più in generale, le conseguenze del virus sull'attività complessiva del Paese.

In primo luogo, sebbene il Giappone abbia ritardato l'annuncio, i Giochi Olimpici e Paralimpiadi sono rinviati. Questa decisione è arrivata al termine di una consultazione tra Giappone e il Comitato Olimpico Internazionale, i Giochi sono quindi rinviati a data ancora sconosciuta. Allo stesso modo, la staffetta della torcia olimpica che avrebbe dovuto iniziare il 26 marzo è stata cancellata.

Il costo per ospitare i Giochi Olimpici da parte del Giappone è stimato intorno a 1.350 miliardi di yen, ovvero circa 11,5 miliardi di euro. Le conseguenze economiche di questo rinvio dei Giochi Olimpici rischiano di essere significative per Giappone, che ha già visto calare il proprio PIL dell'1,8% nell'ultimo trimestre del 2019. Le stime finanziarie parlano di un possibile ingresso in ​​recessione del Paese.

Il rinvio dei Giochi Olimpici rappresenta anche un deficit significativo nel turismo. Gli atleti e gli spettatori dell'evento non saranno presenti, il che è una brutta notizia per l'attività economica del Giappone.

In aggiunta a ciò, il turismo generale del Paese ha subito un netto calo dall'inizio della pandemia, a causa delle misure di contenimento e dei divieti di viaggio da altri Paesi. Essendo il turismo una delle principali fonti di reddito del Giappone, la pandemia di Coronavirus sta avendo un impatto particolare.


Quale evoluzione per COVID-19 in Giappone?

Calcul évolution virus Japon

L'Asia sta attualmente affrontando una seconda ondata di diffusione di COVID-19 con nuovi casi infetti, dopo aver creduto che fosse in procinto di essere eradicato. Sebbene la situazione in Giappone sembri attualmente sotto controllo, rimane cautela per combattere la malattia poiché sono stati segnalati nuovi casi. Questa infezione è diffusa anche da portatori sani (senza sintomi). Le ultime informazioni dal Giappone suggeriscono possibili confinamenti a Tokyo, visto il crescente numero di casi di febbre.

È già stato lanciato un appello del governatore di Tokyo a "restare a casa la notte e nei fine settimana". Le prossime settimane saranno decisive per la salute dei giapponesi e molto presto verrà loro dettata la procedura da seguire. Sembra che i giapponesi stiano già adottando un comportamento simile a quelli occidentali, immagazzinando grandi quantità di cibo e generi di prima necessità. Essendo il Giappone un paese incline ai disastri naturali e all'immaginazione scossa da sconvolgimenti, questo atteggiamento sembra comprensibile.

Sebbene abbastanza risparmiato dal suo stile di vita, il Giappone è ancora contaminato dall'epidemia di Coronavirus COVID-19 e se nessuna azione è stata intrapresa finora, questa tende a cambiare per arginare la trasmissione del virus, in attesa di un eventuale vaccino. Anche l'economia del Paese, già colpita, dovrà riprendersi.



Vedi articolo completo

Top 20 des Activites a Faire au Japon en Famille
Top 20 des activités à faire au Japon en famille

gennaio 18, 2022 11 minuti di lettura

Si vous prévoyez de partir au Japon en famille, jetez un œil à ces 20 activités. Vous allez ainsi passer un séjour japonais familial et inoubliable.
Squid Game 7 Animes Jeux et Films Japonais de Meme Genre
Squid Game : 7 animés, jeux et films japonais de même genre

gennaio 14, 2022 6 minuti di lettura

Si vous avez aimé la série Squid Game, découvrez sans plus attendre d'autres animés, jeux vidéos, séries et films japonais sur le thème des jeux de mort.
Petit Guide de Survie Pour Les Monstres Japonais de L Hiver
Petit guide de survie pour les monstres japonais de l'hiver

gennaio 06, 2022 5 minuti di lettura

Si vous désirez voyager au Japon pendant l'hiver, ou simplement vous renseigner sur la culture nippone, découvrez les monstres japonais liés à l'hiver.