Drop SS21 Universe : -50% di sconto fino ad esaurimento scorte!

0

Il tuo cestino è vuoto

Histoire de l Anime au Japon
aprile 25, 2021

La storia degli anime in Giappone

9 minuti di lettura

Se anche tu sei rimasto sbalordito dalle fantastiche trame, dagli occhi giganti e dalla meravigliosa animazione giapponese da bambino, allora questo articolo è per te. anime significa "animazione" in Giappone, quindi in teoria potrebbe applicarsi a qualsiasi forma di animazione in tutto il mondo, ma nei tempi moderni è arrivato a riferirsi a qualsiasi forma di animazione giapponese, come in questo bellissima maglietta giapponese . Quando la maggior parte delle persone pensa agli anime, pensa a scene vibranti e ben disegnate che sono sia drammatiche che sentite, a volte con un pizzico di magia.

Allora scopriamolo insieme storia degli anime in giappone .


Veloce retrospettiva sugli anime giapponesi

anime manga japonais

La storia dell'anime su Giappone risale alla fine del XIX secolo. In effetti, fu un movimento artistico francese chiamato "Japonisme" che aiutò a ispirare gli artisti giapponesi e creò alcuni dei primi esempi di animazione moderna. Tuttavia, fu solo dopo la seconda guerra mondiale che il governo giapponese iniziò a promuovere la cartoni animati per sollevare il morale, quello stile è davvero decollato. Dove è iniziato l'anime? Qual è la storia degli anime in Giappone? E come è diventata l'industria fiorente che è oggi? La storia dell'animazione in Giappone è drammatica e accattivante quasi quanto quella del anime loro stessi.


Come sono nati gli anime giapponesi?

Il primissimo animazione giapponese , nella sua forma più elementare, sarebbe stato creato nel 1906, ma la legittimità di questa affermazione è contestata da alcuni. Questo cortometraggio animato, intitolato Katsudō Shashin, mostra un ragazzino che disegna i caratteri giapponesi di Katsudō Shashi . È stato realizzato utilizzando cinquanta telai diversi, ognuno dei quali è stato stampigliato su una striscia di celluloide (un tipo di film termoplastico). Ci sono state diverse affermazioni che altri film sono entrati nel Giappone anche in quel momento.

Ma nessuno potrebbe essere completamente verificato. Diversi progetti sono stati pianificati per Giappone dopo il 1906, in particolare il film d'animazione francese Les Exploits de Feu Follet di Emile Cohl nel 1912. Solo nel 1917 fu ufficialmente prodotto e distribuito in Giappone il primo anime commerciale (quello che la maggior parte delle persone accetta di considerare il primo, in Astuccio). Questo anime si chiamava Dekobō Shingachō: Meian no Shippai , ma come la maggior parte degli anime dell'epoca, le copie originali non hanno resistito alla prova del tempo: la maggior parte di esse sono state tagliate e vendute come cornici o bande individuali ai collezionisti.


Cronologia degli anime giapponesi

personnage anime japonais

Dagli anni '20 agli anni '50

Il registi giapponesi iniziò a sperimentare tecniche di animazione popolari all'inizio del XX secolo, utilizzando metodi già affermati nei paesi europei e negli Stati Uniti, e negli anni '30 l'animazione come forma legittima di intrattenimento era ben consolidata. Nonostante il duro lavoro di molti artisti di talento, il anime ha sempre lottato per competere con le produzioni estere, soprattutto in termini di budget e risorse.

Gli anime sono ancora per lo più prodotti utilizzando una qualche forma di animazione meno costoso chiamato "animazione ritagliata", mentre gli studi più avanzati (leggi: ben finanziati) utilizzano "animazione cel" più veloce e avanzata. L'ingegno è uno dei fattori chiave del successo di anime : Quando le persone di talento sono costrette a lavorare con risorse limitate o obsolete, la creatività è spesso all'appuntamento. Quindi, mentre gli anime hanno lottato per competere con i grandi studi di animazione, gli artisti hanno trascorso del tempo cercando di rendere l'animazione limitata una cosa positiva, il che ha contribuito allo stile unico di narrazione che distingue il film. anime Oggi.

Pull Japonais

Lunghe riprese al rallentatore, o fermi immagine, che consumavano più del budget rispetto ad altre parti del progetto, sono diventate sinonimo di cartoni giapponesi , e possono ancora essere visti in molte opere famose oggi. L'iniezione di fondi governativi in cambio di cortometraggi educativi e film di propaganda ha spinto i confini di ciò che era precedentemente possibile nel Giappone , sebbene questa iniezione fosse accompagnata da un certo livello di censura.

Animatori pionieri come Mitsuyo Seo (Sankichi no Kūchū Ryokō - 1931, Ari-chan - 1941) e Kenzō Masaoka (Masaoka è responsabile di un'impressionante collezione di film giapponesi realizzati tra il 1927 e il 1950, e hanno anche formato altri influenti animatori) hanno fatto progressi fantastici grazie alla loro dedizione e al sostegno del governo. A questo punto, la Disney si stava dimostrando una forza potente nel mondo dell'animazione e l'uscita del film Biancaneve e i sette nani nel 1937 avrebbe avuto un'influenza sincera e profonda su molti. Animatori giapponesi , che ci porta ai decenni successivi.


dagli anni '50 agli anni '80

Dopo la seconda guerra mondiale, nel 1948, fu fondata la prima società di produzione di anime moderna: Toei . Fondato da Kenzō Masaoka e Zenjirō Yamamoto, il pluripremiato studio Toei è un colosso nel settore degli anime. Mentre molti altri fantastici studi sono sorti dopo di lui, negli anni '60 la Toei ha davvero spinto gli spettacoli animati nella televisione mainstream, con pesi massimi come Gegege no Kitaro, Dragon Ball, Sailor Moon, Digimon e One Piece. o altri manga (come su questo bella maschera antinquinamento giapponese ).

dessin animé japonais

Possono persino vantarsi di aver collaborato con alcuni degli artisti anime più famosi al mondo, come i leggendari. Hayao Miyazaki , Yoichi Kotabe e Yasuji Mori. Gli stili e le tecniche degli anime sono progrediti nei decenni precedenti, così come la popolarità degli anime, e gli anni '60 hanno visto alcuni dei primi esempi di animazione giapponese trasmesso in altri paesi. Molti di voi l'hanno già visto Astro ragazzo in un modo o nell'altro, ma quello che potresti non sapere è che è andato in onda sulla NBC nel 1963, grazie agli sforzi sostenuti di un certo Fred Ladd.

Sfortunatamente, questo successo è stato di breve durata, poiché il pubblico americano non era ancora pronto per il anime in tutto il suo splendore. Lo spettacolo ha ricevuto valutazioni negative e non ha completato la messa in onda. Ciò può essere attribuito alle differenze essenziali tra i animazione giapponese e occidentale. A quei tempi, la maggior parte dei cartoni animati occidentali raffigurava animali. Il cartoni giapponesi , nel frattempo, caratterizzano gli umani in avventure stravaganti e spesso magiche. La ricerca condotta all'epoca mostrava che il pubblico occidentale era a disagio nel vedere "figure umane" in situazioni strane e insolite.

Il Animatori giapponesi non erano disturbati da questa situazione, in parte a causa dell'enorme successo degli anime in Giappone, e in parte perché erano desiderosi di spingere i confini della narrazione in un modo che avesse senso per loro. Negli anni '70, la popolarità della televisione (sia cartoni animati che film d'azione) è aumentata notevolmente nel corso degli anni. Giappone , e molte persone di talento che lavorano nell'industria cinematografica sono migrate alla televisione, che ha notevolmente ampliato il pool di talenti.

Sneakers

Come in ogni altra parte del mondo, gli anni '70 sono diventati un periodo di sperimentazione di stili e contenuti, ed è stato durante questo periodo che sono nate molte fissazioni moderne di film e spettacoli di anime. Alcuni dei generi di anime più popolari, come il anime mecha , furono creati in questo periodo e stili simili iniziarono ad apparire in tutto il mondo. Il tema del robot gigante è ancora molto comune negli anime, nei manga e nei giochi del mondo. Giappone . In effetti, in molte sale giochi giapponesi, puoi persino giocare in a Gundam Pod come uno dei tuoi robot preferiti.

Gli anni '80 sono stati considerati da molti come l'età d'oro di anime , e molti dei titoli più amati del genere sono stati prodotti durante questo decennio. Dragonball, Captain Tsubasa, Akira sono solo alcuni dei titoli sinonimo del successo dell'anime in Giappone e all'estero. Non solo ci sono state alcune uscite davvero iconiche, ma il 1985 ha visto la creazione di uno degli studi più iconici: il Studio Ghibli .

Dopo l'immenso successo di Nausicaa de la Vallée du Vent nel 1984, il famoso regista Hayao Miyazaki (che ha lavorato sotto l'ala protettrice di Toei Studios) e il suo collega di lunga data Isao Takahata (Pom Poko, Heidi the Little Girl of the Alps, Le Tombeau des Lucioles - solo per citare alcuni degli incredibili titoli che ha diretto nel corso degli anni) hanno creato il proprio studio e pubblicato due dei Film d'animazione giapponesi di maggior successo fino ad oggi - Laputa: The Castle in the Sky e Kiki's Delivery Service - anche prima della fine del decennio. Lo studio ha continuato a realizzare alcuni dei progetti più iconici di tutti i tempi.

anime nippon dessin animé japonais

La nascita dell'home video ha rivoluzionato il cinema e la televisione in tutto il mondo e l'amore per Giappone per la tecnologia ha solo alimentato la crescita degli anime sperimentali. I creatori hanno lavorato su progetti e adattamenti di manga che sono passati direttamente al video, che ha permesso loro di sperimentare di più con trame e metodi di animazione.

Ha anche permesso a sempre più persone all'estero di avere accesso a anime - il processo era ancora difficile, ma era più accessibile di prima. I club incredibilmente dedicati hanno iniziato a scambiare e importare qualsiasi contenuto riuscissero a trovare. Anche gli sviluppatori del nuovo formato Laser Disk hanno visto in questi otakus hanno dedicato una grande opportunità di crescita e hanno creato i propri grandi distributori in Giappone e negli Stati Uniti.


Dagli anni '90 ad oggi

Inutile dire che la passione e la dedizione di Animatori giapponesi ha permesso al Giappone di avere, nei primi anni '90, un vasto catalogo di anime. I film e le serie anime hanno fan fedeli e devoti e sono parte integrante del cultura giapponese . La fine degli anni '80 ha dato vita a una nuova ondata di persone - gli otaku (tradotto letteralmente come geek o nerd) - persone dedite ai propri interessi. Gli anime sono stati anche creati con il otaku , che ha portato alla creazione di generi di anime ancora più specifici.

personnages animes japonais

Ad esempio, la creazione di Dragonball z , che ha dato vita alle arti marziali, il genere dei supereroi, ed è diventato uno degli anime più popolari al mondo. C'è stato anche un crescente interesse per anime interamente rivolto agli adulti (non stiamo parlando degli anime X-rated, che sono un sottogenere a sé stante) - questi film e queste serie avevano una forte dose di sessualità e violenza, che li rendeva troppo adulti essere visto dai bambini.

Commissioni di censura giapponese ha iniziato a limitare ciò che poteva essere mostrato e quando sulla televisione giapponese. Neon Genesis Evangelion, The Ghost in the Shell, Cowboy Bebop - non solo questi progetti hanno avuto una messa in onda limitata (e tardiva) in televisione in Giappone, ma hanno anche fatto scalpore all'estero. The Ghost in the Shell è stato in realtà un'enorme ispirazione per i creatori della serie di film Matrix, mostrando l'influenza degli anime sui media occidentali all'epoca. Questa influenza manga si sta persino facendo spazio nella moda, con elementi come questo felpa giapponese molto bella , o questo berretto giapponese .

Inoltre, il fatto che la tecnologia DVD sia diventata mainstream nei primi anni 2000 ha ampiamente contribuito a questa influenza, rendendo più facile ottenere copie di anime popolari con le versioni doppiate e sottotitolate sullo stesso disco. E, naturalmente, anche Internet stava iniziando a diventare un prodotto di base in questo periodo, il che significa che gli otaku di tutto il mondo potevano condividere anime che avrebbero impiegato mesi per ottenere prima. Inoltre, le persone sono state in grado di scoprire titoli che erano forse un po' più specializzati o più difficili da trovare se si viveva al di fuori del Giappone .

Casquette Baseball

Questo non per sminuire il livello di successo che gli anime hanno avuto finora in passato. Giappone e in Asia, ma la visibilità sui mercati occidentali non è il criterio che dovrebbe consentirci di stabilire se qualcosa ha avuto successo o meno. Come puoi vedere, gli anime erano già un mercato fiorente quando divennero "noti" in Occidente. Tuttavia, vale la pena notare questi progressi, poiché sono probabilmente il catalizzatore che ti ha portato a leggere questo articolo. Quello che un tempo era considerato un interesse di "nicchia" per i nerd e gli strambi che frequentavano i negozi. i fumetti , è diventato rapidamente ampiamente accettato come una forma impressionante di media.

E poi c'è un'intera generazione, che è cresciuta guardando spettacoli come Pokemon , DragonBall Z e Sailor Moon, e che non avevano bisogno di convincersi che gli anime sono fantastici. Il studi di animazione giapponesi sono ora più prolifici che mai e non mostrano segni di cedimento.

anime nippon manga sabre

I servizi di streaming come Netflix hanno aggiunto serie popolari per soddisfare la crescente domanda, ma servizi come Crunchyroll soddisfano queste esigenze da oltre dieci anni. Così, il già popolare movimento anime continua a crescere, con molti nuovi titoli pubblicati ogni anno. Tuttavia, anche in anime il più recente, possiamo vedere il duro lavoro degli animatori dei decenni precedenti.

Alcuni degli stili classici di anime possono ancora essere trovati in diversi generi e alcuni dei loro animatori più prolifici sono ancora attivi (Miyazaki, Matsumoto, Minami, ecc.). Amore di giapponese perché gli anime sono più forti che mai, e l'Occidente lo sta realizzando: sta portando nei cinema titoli sempre più sorprendenti.


L'influenza dei manga sugli anime

personnage fille manga

Il manga ha avuto un enorme impatto sul successo degli anime, in parte perché, mentre gli animatori hanno perfezionato il proprio stile, gli artisti manga hanno fatto lo stesso e non sono stati limitati dalla tecnologia. L'arte occupa un posto importante nella cultura giapponese per secoli. Si dice che il manga sia nato da pergamene risalenti al XII secolo e che potrebbero aver persino influenzato lo stile di lettura da destra a sinistra in Giappone.

il manga è unico in molti modi, ma uno dei più importanti è il fatto che è stato creato per ogni genere e ogni persona immaginabile: uomini, donne, ragazzi, ragazze, magia, avventura, robot, arti marziali, i più kawaii come puoi immaginare, non c'è limite al numero di storie raccontate da questi talentuosi narratori. E non sono altro che dedicati, alcune serie di manga contando centinaia di volumi.



Come puoi vedere, c'è molto materiale da cui attingere, ed è proprio quello che molti hanno fatto. Animatori giapponesi intelligente. Molte delle serie animate più popolari hanno avuto inizio con manga : Attack on Titan, One Piece, One Punch Man e persino Astro Boy sono nati come manga!



Vedi articolo completo

Top 20 des Activites a Faire au Japon en Famille
Top 20 des activités à faire au Japon en famille

gennaio 18, 2022 11 minuti di lettura

Si vous prévoyez de partir au Japon en famille, jetez un œil à ces 20 activités. Vous allez ainsi passer un séjour japonais familial et inoubliable.
Squid Game 7 Animes Jeux et Films Japonais de Meme Genre
Squid Game : 7 animés, jeux et films japonais de même genre

gennaio 14, 2022 6 minuti di lettura

Si vous avez aimé la série Squid Game, découvrez sans plus attendre d'autres animés, jeux vidéos, séries et films japonais sur le thème des jeux de mort.
Petit Guide de Survie Pour Les Monstres Japonais de L Hiver
Petit guide de survie pour les monstres japonais de l'hiver

gennaio 06, 2022 5 minuti di lettura

Si vous désirez voyager au Japon pendant l'hiver, ou simplement vous renseigner sur la culture nippone, découvrez les monstres japonais liés à l'hiver.