Drop SS21 Universe : -50% di sconto fino ad esaurimento scorte!

0

Il tuo cestino è vuoto

Tatouage Japonais
aprile 26, 2020

Il tatuaggio giapponese: tra arte e illegalità

5 minuti di lettura

A lungo associato al crimine organizzato giapponese (con la yakuza), il tatuaggio rimane relativamente disapprovato nella terra del sol levante. Ancora oggi bandito in alcuni luoghi (come i bagni pubblici), il tatuaggio è anche un arte tradizionale giapponese conosciuta in tutto il mondo. Influenza il tatuaggio occidentale e tende a democratizzare nel suo paese d'origine, anche se c'è ancora molta strada da fare.

Cerchiamo di chiarire la situazione sul il tatuaggio giapponese: tra arte e illegalità.

La storia del tatuaggio in Giappone

Irezumi tatouage japonais traditionnel

La pratica del tatuaggio in Giappone è la somma di rituali vecchi di migliaia di anni. Molto prima della nostra era, si possono trovare tracce di tatuaggi già nel periodo Jômon (tra l'anno 14.000 e il 300 aC). Il tatuaggio è apparso per la prima volta nelle tribù Ainu (Isole Ryukyu). Praticato soprattutto tra le donne, il tatuaggio vestiva il viso. Era rappresentativo di cose come lo stato sociale o la maturità sessuale. Al tatuaggio venivano attribuite anche virtù terapeutiche.

Fu poi durante il periodo Yamato (dal III all'VIII secolo) che il tatuaggio assunse maggiore importanza. Si trova su statuette che avrebbero avuto il ruolo di accompagnare il defunto nell'aldilà. Fu nel VI secolo che il buddismo (di Buddha) e più ampiamente la cultura religiosa giapponese iniziarono a denigrare il tatuaggio. L' aristocrazia giapponese è stata infatti molto influenzata dalla cultura cinese, che escludeva i membri offensivi delle loro comunità tatuandosi il viso con l'immagine del loro crimine.

Tatouage japonais ancien

Fu durante il periodo Nara (dal 710 d.C. al 794) d.C. che il tatuaggio fu regolamentato. Solo uomini di alto rango e criminali indossano il tatuaggio . Poiché i tatuaggi del fuorilegge erano molto visibili, divennero presto il loro marchio di fabbrica. I criminali (bakutos) erano chiamati “eta” o “hinin”. Successivamente, durante il periodo Sengoku (XV/XVI secolo), il tatuaggio fu indossato dai guerrieri, in particolare dai samurai giapponesi. Hanno permesso che i loro corpi fossero riconosciuti, tatuati con il motivo del loro clan.

Il periodo Edo (1600-1868) segnò una svolta nell'evoluzione del tatuaggio. Si distinguevano quindi tre tipi: tatuaggio decorativo (ornamentale), corporativo o penale. Era indossato tra i giapponesi dai vigili del fuoco (drago, protettore acquatico del fuoco) o dalle prostitute (yujos) e dalle geishe. L'irebokuro e il kishibori erano tatuaggi di quest'epoca costituiti dal nome di un amante o di un amore. Considerati degradanti, questi tatuaggi banditi furono banditi sotto il governo Tokugawa.


Kimono Homme

Molto rapidamente il tatuaggio si diffuse tra la gente comune. Era infatti vietato indossare abiti con la schiena decorata con motivi (riservati a persone importanti), il tatuaggio decorativo semi-pieno o pieno prese il posto dei kimono giapponesi dell'alta- classificare le persone. Il tatuaggio punitivo criminalità (bokukei o bokkei) fu bandito durante l'era Meiji (1868-1912) così come altri tatuaggi nel 1870. La moda occidentale era la norma a quel tempo. Non sarebbe stato legalizzato di nuovo fino al 1945.


Motivi e simboli del tatuaggio giapponese

Motif irezumi tigre

Il tatuaggio tradizionale giapponese (Irezumi o horimono), ha diversi modelli e simboli ognuno con il proprio significato. Il tatuatore giapponese (horishi) è un artista e tra i simboli più comuni che si trovano nei tatuaggi tradizionali giapponesi, in particolare tatua carpe. La carpa (carpa koi) è il simbolo del coraggio, un valore centrale nel tradizionale Giappone.

L'arte giapponese utilizza il tatuaggio dei fiori di ciliegio per esprimere il fatto che la vita è fugace (proprio come la farfalla), inoltre, la determinazione è rappresentata dal crisantemo e la ricchezza dalle peonie. Tra i fiori giapponesi tatuati, troviamo anche il giglio, il tatuaggio floreale è abbastanza presente da rappresentare la natura (proprio come il bambù). Ma il simbolo più rappresentativo del Giappone nell'inconscio collettivo è senza dubbio il drago giapponese.

dragon tatouage japonais traditionnel

In Giappone è il simbolo di forza e saggezza, è anche un protettore per gli umani. Anche il colore dei draghi è importante (soprattutto tra i mafiosi), un drago nero rappresenta l'esperienza, una natura verde e un colore oro il valore. La fenice è l'immagine della rinascita e del trionfo, ma anche della redenzione. Anche tra i motivi del tatuaggio giapponese c'è il serpente, che è generalmente rappresentativo di buona salute, ma forse anche di sfortuna.

Il samurai può anche essere un motivo di tatuaggio, deriva dal bushido ancestrale. La maschera Oni è anche un simbolo diffuso, rappresenta il codice di condotta a cui attenersi. Come simbolo di protezione troviamo la tigre. Il teschio è arrivato più tardi nel tatuaggio giapponese , rappresenta semplicemente il ciclo della vita. Il cane Foo (o cane leone) è un motivo ben noto, simboleggia il guardiano dei templi, che si suppone protegga dall'inferno e dal pericolo.

Tatouage nippon eau fleur papillon

Derivato dal samurai, troviamo il tatuaggio che rappresenta una testa mozzata, è simbolo di impavidità ma anche rispetto per l'avversario e più in generale rispetto per gli altri. La foglia d'acero è rappresentata come un tatuaggio per simboleggiare il passare del tempo e il fiore di loto le prove della vita.

Infine, l'acqua nei tatuaggi tradizionali giapponesi è un motivo quasi costante, è il simbolo della vita ma anche quello della forza della natura, di gran lunga superiore a quella dell'uomo. La calligrafia è praticata anche su persone tatuate, quindi il significato dei tatuaggi è vasto.


Il tatuaggio nel Giappone di oggi

Tatouage Japon couleur

La mafia giapponese praticava l'arte del tatuaggio sull'epidermide di molte parti del corpo (collo, fondoschiena, polso, busto, avambraccio, braccio, ecc.) e la connotazione di questo rito rimane ancorato nella società giapponese sebbene questa tradizione sia andata perduta. Con l'influenza della moda occidentale, il tatuaggio sta diventando sempre più popolare tra i giovani giapponesi, sebbene sia ancora marginale e addirittura vietato in molti luoghi pubblici. Anche se l'immagine dello Yakuza differisce da quella del tatuaggio, i significati dei disegni che le persone si tatuano sono ancora molto presenti.

Fare un tatuaggio nella cultura giapponese (e più in generale in Asia) rimane una pratica riservata ad alcuni tatuatori. L'inchiostro, i pigmenti e gli aghi utilizzati si sono evoluti dalla pratica di quest'arte tradizionale nell' antico Giappone per far posto a modi più regolamentati di fare le cose (tatuatrice). La terra del sol levante ha ancora un rapporto molto complesso con il tatuaggio.

Femme tatouée japonaise

Mentre in Occidente i tatuatori sono riconosciuti, hanno negozi importanti e fanno pubblicità, i tatuatori giapponesi sono relativamente nascosti, e se vuoi una pelle tatuata è meglio fidarsi del passaparola. Chiunque si sia fatto un tatuaggio in Giappone conosce bene questa realtà. Anche i tatuaggi tradizionali stanno diventando sempre più rari e sono appannaggio esclusivo di alcuni appassionati, a volte provenienti da tutto il mondo per farsi eseguire questo doloroso rituale da un maestro tatuatore giapponese.

Così, stiamo assistendo anche alla comparsa in Giappone di tatuaggi effimeri, acquerelli, mandala, arte realistica, tatuaggi celtici ma anche body art polinesiana e tribale. Tuttavia, il tatuaggio del drago rimane una costante anche tra le nuove ondate di tatuatori giapponesi. È un simbolo particolarmente presente tra gli articoli di moda del momento, come le felpe giapponesi o i cardigan kimono, molto in voga.

Kimono Cardigan

Tuttavia, indipendentemente dal loro stile, ancora oggi, persone con tatuaggi in Giappone non hanno accesso e, sebbene questo tenda a cambiare lentamente, sono anche disabili dal punto di vista professionale e personalmente, per giudizio comune giapponese.



Sebbene controverso o addirittura bandito per molto tempo, il tatuaggio si sta gradualmente diffondendo nelle strade giapponesi (principalmente nelle grandi città come Tokyo o Osaka). I disegni di stile giapponese sono stati addirittura esportati in Occidente e nel mondo, elevando i tatuaggi giapponesi al rango di opere d'arte fuori dai confini giapponesi.



Vedi articolo completo

Top 20 des Activites a Faire au Japon en Famille
Top 20 des activités à faire au Japon en famille

gennaio 18, 2022 11 minuti di lettura

Si vous prévoyez de partir au Japon en famille, jetez un œil à ces 20 activités. Vous allez ainsi passer un séjour japonais familial et inoubliable.
Squid Game 7 Animes Jeux et Films Japonais de Meme Genre
Squid Game : 7 animés, jeux et films japonais de même genre

gennaio 14, 2022 6 minuti di lettura

Si vous avez aimé la série Squid Game, découvrez sans plus attendre d'autres animés, jeux vidéos, séries et films japonais sur le thème des jeux de mort.
Petit Guide de Survie Pour Les Monstres Japonais de L Hiver
Petit guide de survie pour les monstres japonais de l'hiver

gennaio 06, 2022 5 minuti di lettura

Si vous désirez voyager au Japon pendant l'hiver, ou simplement vous renseigner sur la culture nippone, découvrez les monstres japonais liés à l'hiver.